Tre grotte e tre fiumi in bici

pubblicato in: Bike News, Viaggi in bici | 0

Il tre grotte e tre fiumi in bici dall’idea della fondazione MiDA ideato sinergicamente dai gestori delle Grotte di Pertosa-Auletta, dalle Grotte di Castelcivita e dalle Grotte di Morigerati è finalmente una realtà. Italy Bike Friendly ha realmente e significativamente voluto la realizzazione del progetto. Partire da un’idea e trasformarla in realtà, questi i presupposti unici e vincenti di chi ama il territorio.




Tre grotte e tre fiumi in bici, una scommessa verso il futuro

tre-grotte-e-tre-fiumi-in-bici-accademia-nazionale-mtbIl progetto “Italy bike friendly”, nasce da un’idea di Giovannino Carrano, guida dell’Accademia Nazionale di MTB ed esperto tracciatore di sentieri/itinerari; Carrano, originario di Vietri sul Mare, da anni cerca di coniugare le sue esperienze alle realtà locali, tentando in ogni modo e con ogni forza, di rafforzare quel legame tra turismo e natura, in una terra con potenzialità poco sfruttate.
A volte, vorremmo scusarci con i nostri lettori a causa di questo legame cosi forte con una regione in particolare; a volte vorremmo evitare forse, di raccontarvi troppo delle nostre iniziative per non annoiarvi, ma abbiamo deciso di non poter nascondere l’evidenza.
Un progetto nazionale a lungo respiro parte pur sempre dal proprio territorio. La nostra esperienza quindi verrà raccontata, a costo di poter sembrare “petulanti”.
Cosi, proprio in questo 27 Novembre 2016, in una giornata calda e semi primaverile, parte il “tre grotte e tre fiumi in bici“.
Un pacchetto turistico fortemente voluto da Italy Bike Friendly, proprio per abbinare le bellezze di una regione alla voglia di fare turismo.
Un’idea che va oltre ad una semplice passeggiata, una scommessa difficile da vincere ma che oggi ha portato i primi frutti. Tre grotte e tre fiumi in bici come input per un rilancio possibile e duraturo!

Una giornata di sole per il primo tre grotte e tre fiumi in bici

Premesso quanto detto in precedenza, passiamo alla realizzazione. In questi ultimi anni, interessati ed affascinati dai percorsi che conducono alle tre grotte (Castelcivita, Pertosa-Auletta e Morigerati) e affascinati dall’idea della fondazione MiDA ideato sinergicamente dai gestori delle Grotte di Pertosa-Auletta, dalle Grotte di Castelcivita e dalle Grotte di Morigerati di unificare con un biglietto l’ingresso alle tre attrazioni, si è deciso con forza, di abbinare l’idea al cicloturismo.
Tre grotte e tre fiumi in bici, infatti, nasce proprio dal presupposto di un’idea di “unicità”, esportata in un contesto differente, volto a chi, ama pedalare e vuole vivere emozioni diverse.
La difficoltà di organizzare il tre grotte e tre fiumi in bici, non parte da un presupposto logistico (anche se ci sarebbe da discutere), ma da un cambio di mentalità che vede la bici ancora lontana dai nostri ideali legati ad un mezzo di trasporto.
Eppure, la voglia di combattere e realizzare hanno avuto il sopravvento.
Dopo tanti mesi di riunioni, proposte e accordi, il pacchetto viene lanciato e veicolato. Per la prima volta il tre grotte e tre fiumi in bici, viene realizzato nell’ottica del cicloturismo e riesce ad aggregare un gruppo composto da circa 15 partecipanti.
Una splendida giornata di sole, un’ottima temperatura e un’ottima compagnia. Un’esperienza resa indimenticabile dai tanti volti soddisfatti e compiaciuti; oltre che dalla nostra determinazione che finalmente è stata premiata.
Alcune foto del tour scattate dal nostro fotografo ufficiale Raffaele Tedesco – Associazione Fotogramma Zero e dai partecipanti





Lascia una risposta