Safety Bike: un fine settimana alla portata di tutti.

Safety Bike Week End è un progetto all’ insegna delle fondamentali regole sulla sicurezza in bici che possono essere alquanto utili soprattutto nei sentieri più impetuosi, specie quelli di montagna. Pone le sue radici nel “Tour Dei Rifugi” con cui ha non pochi punti in comune: gli organizzatori, gli stessi meravigliosi posti della Valle D’Aosta con le sue immense vallate, discese da urlo da vero biker, Courmayeur e il maestoso Monte Bianco. 




Safety Bike: divertirsi in sicurezza

Il “Tour dei Rifugi”, prevede un percorso piuttosto lungo e complesso, di gran lunga più tecnico, di cui i meno esperti non potrebbero capire a pieno le vicissitudini, se non prima con un allenamento di simile portata. Di sicuro sarà sempre la nostra amata mountain bike ad accompagnare in un cammino a così alta quota sia i più che i meno allenati. La differenza viene tracciata dall’ apprendimento di un taccuino di specifiche nozioni e dal buon utilizzo di determinati strumenti professionali. Le parole stesse – “safety bike” – evidenziano il fine di questo evento tanto rilevante, così da poter imprimere anche in quelli più pratici la dottrina della “bicicletta della sicurezza”. Il programma consiste quindi in un paio di giorni di pedalata, articolata tra discese e salite di una minima parte del giro del Monte Bianco, pernottamento di una notte in rifugio, cena seguita dal momento didattico sulla sicurezza e rispettivi filmati e discussioni. Inoltre, l’itinerario si divide in due tappe a scelta, l’una che attraversa la Val Veny, per un tratto di 31 km con un dislivello di 1922m, nota per le sue spettacolari discese sul lago Checrouit, e l’altra nella Val Ferret, vallata certamente più turistica ma non meno tecnica con ardue salite e discese “freeride”. Il corso “safety bike” ha ad argomento le protezioni “POC”, l’integrazione alimentare, l’impiego o meno dei tubeless, le sospensioni, le tecniche di guida, l’attrezzatura, in particolare Gps/mappe e le modalità d’uso, le telecamere e altro ancora. Allora, per tutti coloro che non hanno mai visto Courmayeur e non hanno mai azzardato a intraprendere percorsi del genere in mountain bike, è l’occasione giusta per vivere le fantastiche emozioni che offre il “Safety Bike Week End” per un fine settimana alla portata di tutti.

Per ulteriori info, prenotazioni e date del tour, vi rimandiamo direttamente sul sito ufficiale.


pub 





One Response

  1. Marica

    Un fine settimana a Courmayeur in posti paradisiaci..non ne parliamo dei rifugi scelti, hotel all’altezza di un vero biker! Il corso sulla sicurezza in bici é un’idea ottimale per dare la possibilità a tutti di partecipare! Cosa si può volere più dalla vita?! Complimenti a Italy Bike Friendly per tale scelta di classe! Sempre itinerari stupendi e di massima qualità.

Lascia una risposta