Il primo barbiere “bike friendly”

Niente è da sottovalutare durante un viaggio in bici, in cui si può avvertire la necessità di qualunque cosa, persino un tocco di forbici, tanto che anche un semplice barbiere è degno di collocarsi tra le strutture “Bike Friendly




Un unico progetto, mille idee!

Avere un sogno non basta per fare in modo che esso si realizzi pienamente, ma bisogna curarne i dettagli, testarne le difficoltà e soprattutto, avere voglia di migliorare. Crescere e perfezionarsi sono infatti le pietre miliari del progetto “Italy Bike Friendly”, finalizzate a fornire un servizio completo a 360 gradi che non faccia mancare proprio nulla agli amici della bici. Come un ragno che tesse accuratamente la propria tela, così il fondatore di “I.B.F.” ha ideato la sua rete, composta da strutture per ogni esigenza del cicloturista, da Hotel e Bed & Breakfast (anche “Pet Friendly”, con una dolce ospitalità per gli animali), a negozi per noleggio bici e ciclofficine. Un viaggio in bici però non si arresta solo al bisogno di un luogo per pernottare e rifocillarsi, o per effettuare riparazioni straordinarie alla propria due ruote, bensì a svariate necessità, anche strettamente personali. Sono molte le vicissitudini che si possono riscontrare durante una lunga pedalata e, infatti, Hair Gigi, barbiere di professione di Cava de’ Tirreni, un comune della provincia di Salerno, ha scoperto quanto sia fondamentale persino il suo mestiere in un contesto cicloturistico. Ed è così che, a formare il puzzle del programma “Italy Bike Friendly”, non poteva mancare pure la collaborazione di un tale professionista per acconciature maschili e, cosa ancora più sorprendente, anche lui cicloviaggiatore. Ciò dimostra come qualsiasi settore possa cooperare alla realizzazione di un progetto su due ruote, di rilievo nazionale ma di valenza mondiale.





Lascia una risposta