Gran Tour dei Briganti: la cicloturistica Salerno – Maratea

pubblicato in: Bike News, Viaggi in bici | 0

Si chiama “Gran Tour dei Briganti” la cicloturistica di due giorni, precisamente dal 23 al 24 aprile 2017SalernoMaratea e ritorno, che si annoda tra Campania e Basilicata. La lunga pedalata, su strada asfaltata, ripercorre il cammino dei briganti ed è animata non solo dalla storia che sopravvive in quei luoghi ma anche da uno spettacolo continuo tra mare e montagna.




Bastano due giorni per una mitica avventura a due ruote

Parte dalla bellissima Salerno il Gran Tour che, attraversando Eboli, Serre e Castelcivita, percorre la strada che porta ai tipici paesini cilentani di Corleto Monforte, Roscigno, Sella del Corticato, Teggiano e Casalbuono; borghi medievali colmi di storia, tradizioni popolari e specialità culinarie. Dunque, a riempire il percorso sono le innumerevoli meraviglie storiche e paesaggistiche, oltre al clima mite dovuto alla morfologia di questi territori. Difatti, superato il confine con la Campania, a Lagonegro siamo a metà strada tra mare e montagna, dimora di moltissimi laghetti e sorgenti della Basilicata. Pedalando lungo il Fondo Valle del Noce si giunge a Trecchina, altopiano incastonato tra montagne ricoperte di boschi, le cosiddette “tre chine” (le tre vette), fino a toccare la perla del territorio lucano, Maratea. A quel punto le salite saranno sempre più dure ma la voglia di raggiungere l’imponente statua del Cristo Redentore e di ammirare dall’alto tutto il cammino tracciato con le due ruote, è più forte della stanchezza. Quindi, un panorama straordinario chiude il sipario del 23 Aprile che, dopo aver pernottato, è seguito dal ritorno a Salerno “coast to coast”, attraverso località turistiche come Sapri e Policastro e tanti borghi caratteristici: Torre Orsaia, Roccagloriosa, Celle di Bulgheria, Poderia, Palinuro, Casalvelino, Pollica, San Mauro, Mercato, Prignano e Ogliastro Cilento, fino a Paestum. Un itinerario meraviglioso ma lungo quasi 400 km, in soli due giorni, che richiede un livello medio – alto di preparazione tecnica. È organizzato da Maurizio Canoro nell’ambito del “Ciclofachiro”, calendario nazionale delle ultra-distanze, con la collaborazione di Fulvio Gambaro. La priorità del “Gran Tour dei Briganti”? Un’unica parola: libertà; l’autonomia e la responsabilità di pedalare a proprio rischio e pericolo ma senza alcuna competizione, in completa sintonia con le proprie scelte e la voglia di divertirsi. Mancano pochi giorni per illuminare gli occhi delle sorprese che ci offre SalernoMaratea, lungo le vie percorse dai briganti; un connubio tra passato e presente, la storia immortalata nella leggendaria bellezza della natura di questi posti.
Ulteriori informazioni : maurizio.canoro@fastwebnet.it – Cell. 349.5933797 – link diretto evento





Lascia una risposta