ELIBIKE: Un volo nel paradiso terrestre

La Valle d’Aosta abbraccia un patrimonio paesaggistico mozzafiato che permette di colorare gli occhi di un’incancellabile esperienza. Denominare paradiso un posto che, seppur realmente esista, ha tutte le sembianza di un mondo ultraterreno, così come definire magico un comune volo in elicottero, è sinonimo di “Eli-Bike”. Due idee in un’unica soluzione caratterizzano il progetto, brevettato nel 1995 da Mariano Pettavino, istruttore nazionale di mountain bike, che si tiene ogni anno da maggio ad ottobre. 




Eli Bike, un prodotto esclusivo per gente esclusiva

Il programma “Eli Bike” prevede un percorso che si articola tra un volo in elicottero e una discesa in bici giù per le straordinarie vallate. L’atterraggio sul Monte Poignon (1499 metri) dà mostra del territorio da esplorare quando, una volta in sella alla propria mountain bike, si acquista la consapevolezza di una natura tanto sbalorditiva quanto incredibilmente reale. Il sentiero in bici tra grovigli di radici, rami, pietre e altri svariati dettagli della flora e fauna alpina, dimostra che non è solo un sogno. Pettavino ha tracciato due diversi percorsi in base alla difficoltà e alla scelta che il visitatore preferisce fare. Uno è il “Free Ride”, ideato per mettere a dura prova il ciclista in una discesa estrema all’insegna dell’ebbrezza di continuare a volare, bensì non più in elicottero ma su una macchina del “gravity”, in cui si trasforma la bici. L’altro è il cosiddetto itinerario facile (di soli 30 km), programmato per chi vuole fare a meno di protezioni e bardature, per godersi una serena passeggiata, o meglio pedalata, nell’universo incantato dei monti valdostani. Entrambe le strade danno modo di oltrepassare il noto ponte romano, “Pont d’Ael” e le vallate di Cogne, Valsavarenche e Rhemes, nei pressi del “Parco del Gran Paradiso”. Inoltre, i gruppi formati da un minimo di quattro persone vengono accompagnati da qualificate Guide di MTB e terminano la loro fantastica escursione in località Chavonne, con un rinfrescante aperitivo e a seguire, un’ardente grigliata per deliziare maggiormente i partecipanti. In conclusione, il desiderio di tranquillità o la smania del rischio sono i propositi giusti per saggiare l’avventura di “elibike”, cogliendo l’occasione di sfiorare con le “due ruote” un vero paradiso.
Per ulteriori informazioni vi invitiamo a visitare direttamente il sito ufficiale del tour





Lascia una risposta